8 Aprile 2020
IT / EN
1 Giugno 2016 | Media, Stampa | By MG

Quanto vale il bosone di Higgs?

Articolo di Andrea Capocci, ROARS Return On Academy Research

“Uno studio analizza i costi e i benefici dell’acceleratore di particelle di Ginevra. E il bilancio è tutto in positivo, sia per i giovani ricercatori che per le imprese.

La ricerca scientifica di base sembra un lusso, ma in realtà è un affare. È la conclusione di uno studio realizzato da Massimo Florio, Stefano Forte (Università di Milano) e Emanuela Sirtori, del Centre for Industrial Studies. I tre esperti hanno analizzato i costi e i benefici derivanti dal Lhc, l’acceleratore di particelle situato al Cern di Ginevra, dove nel 2013 è stato scoperto il bosone di Higgs.”

 

Clicca qui per saperne di più.

Arrow to go back to the top of the page.